fbpx
LaptopLifeStyle

Il miglior POS mobile per PMI

Foto di energepic.com da Pexels

Indice

Presentazione

Benvenuto in questo nuovo post. Che tu voglia fornire un servizio in più ai tuoi clienti o che tu voglia adeguarti al cashback di stato, il fatidico momento è arrivato, devi scegliere il miglior POS per la tua attività.

Se è questo il caso, non preoccuparti, ho già fatto questo lavoro per te confrontando decine di POS in base a costi fissi, commissioni, funzionalità e molto altro.

In questo articolo, ti mostrerò i risultati di questa ricerca proponendoti diverse alternative in base alle tue esigenze.

Le diverse tipologie di POS

Per iniziare, è bene che tu sappia che i POS si dividono in due grandi categorie:

  • POS a canone fisso mensile
  • POS a commissioni su ogni acquisto

Come puoi immaginare, la prima tipologia di POS propone al cliente una soluzione in cui i costi sono fissi. Ogni mese, il proprietario dell’attività sarà costretto a pagare un cifra dai 20€ ai 30€, a prescindere dal volume d’affari mensile.

Nel secondo caso, il proprietario dell’attività paga solo quando vende. In particolare, per ogni transazione effettuata tramite il lettore di carte, verrà detratta una commissione dall’1 al 2% dell’importo totale.

I migliori POS a commissione

Partiamo con i POS a commissione ovvero quei dispositivi in cui non c’è alcun canone ma ogni transazione ha un piccolo costo in percentuale.

Questa soluzione risulta essere ottimale per chi possiede un’attività stagionale o per chi transa poche migliaia di euro ogni anno tramite carta.

Detto ciò, per questa tipologia di POS abbiamo trovato due soluzioni differenti ognuna con le proprie caratteristiche. Scopriamole insieme.

SumUp

Si parte con SumUp, un dispositivo davvero economico ma con commissioni abbastanza elevate.

Infatti, attualmente bastano dai 19€ ai 29€ per portarsi a casa un SumUp Air ma, di tutta risposta, ogni transazione gestita tramite questo dispositivo comporta una commissione dell’1,95% dell’importo.

Dunque, per stabilire se questo prodotto è conveniente per te è necessario stimare il flusso di denaro transato tramite carta annualmente.

In generale, consigliamo SumUp a chiunque voglia offrire un servizio aggiuntivo ai propri clienti con la consapevolezza che non riceverà moltissimi pagamenti con carta o in generale a chiunque può sostenere una commissione di questo tipo su ogni acquisto.

Come attivare SumUp

Ordinare un SumUp è facile come effettuare un qualsiasi ordine online. Ti basterà recarti sul sito ufficiale di SumUp, scegliere il dispositivo che preferisci e inserire alcuni dati.

Riceverai il POS e tutto l’occorrente per iniziare entro pochissimi giorni, direttamente all’indirizzo indicato.

Prima di passare al prossimo POS, un ultimo appunto.

Poche righe fa abbiamo parlato di SumUp Air poiché si tratta del dispositivo più economico. Questa soluzione è perfetta se la tua unica necessità è accettare carte di pagamento. Ma, se la tua attività ha bisogno di qualcosa in più dai un’occhiata anche alle altre proposte di SumUp.

Nella sezione prodotti troverai diverse varianti con diverse caratteristiche. Scegli quello che rispecchia le tue necessità e ricorda che comprando con il nostro link riceverai un piccolo sconto (qualsiasi dispositivo tu scelga).

MyPos

Come alternativa a SumUp vorrei proporti l’offerta di myPOS.

In linea di massima si tratta di un prodotto simile al precedente. Infatti, il costo del dispositivo parte da 29€ ma, a parità di prezzo, le commissioni risultano di gran lunga più vantaggiose.

Infatti, acquistando il prodotto entro il 28/02/2021 dovrai pagare una commissione di solo 1,20% su ogni transazione. Insomma si tratta di un risparmio del 40% rispetto a SumUp.

Tuttavia, come al solito, non è tutto oro ciò che luccica. Infatti, per alcune categorie di carte di credito e debito la commissione può raggiungere il 2,85%. Stiamo parlando di tutte quelle carte ad uso commerciale, carte Union Pay, American Express, JBC e poche altre.

Ma, non preoccuparti, si tratta di metodi di pagamento poco usati nel contesto di una PMI che spesso riceve pagamenti da carte di debito/credito ad uso privato (per cui vige la commissione di 1,20%).

Per maggiori informazioni ti invito a consultare la sezione pricing and fees di myPos.

Come attivare myPOS

Ordinare e ricevere un dispostivo myPOS è altrettanto semplice. Come nel caso di SumUp ti basterà recarti sul sito ufficiale, scegliere il prodotto che preferisci e inserire i dati richiesti.

Come nel precedente caso, ti consigliamo myPOS Go, il dispositivo più economico. Si tratta di un POS più che sufficiente per ricevere pagamenti tramite carta ma, come puoi notare consultando la pagina dei prodotti, anche in questo caso l’offerta è molto vasta.

Il miglior POS a canone mensile

Proseguiamo con i lettori di carte a canone mensile.

In maniera del tutto speculare rispetto ai POS a commissione, questa soluzione è ottima per chi gestisce grossi flussi di denaro tramite carte di pagamento in maniera continuativa, mese per mese.

Volendo fare un esempio, per un attività che riceve pagamenti tramite carte per almeno 2000€ ogni mese, questa è senza dubbio la soluzione migliore.

Axerve

Per questa categoria abbiamo selezionato Axerve, un servizio semplice, veloce e senza ombra di dubbio molto conveniente.

Infatti, basta fare una piccola ricerca per rendersi conto che un qualsiasi POS a canone fisso costa mensilmente dai 30€ ai 50€.

Axerve invece ha un costo mensile di 15€ se con il tuo POS incassi fino a 10.000€ all’anno o di 20€ se con il tuo POS incassi fino a 30.000€ l’anno.

Oltre i 30.000€ di transato mediante POS viene aggiunto un costo di commissione dell’1,5%.

Dunque, se conti di transare dai 10.000€ ai 30.000€ con il tuo POS ogni anno, questa è senza dubbio una delle soluzioni migliori sul mercato.

Come attivare Axerve

Per ricevere questo POS a canone mensile, visita il sito ufficiale e completa la richiesta.

Ancora una volta, l’intero processo può essere concluso online in pochi semplici passaggi.

Recap

Prima di lasciarci, solo qualche appunto.

Come hai potuto notare abbiamo eliminato da questa lista qualsiasi tipo di POS offerto da banche per ovvi motivi di costi.

Piuttosto abbiamo preferito optare per i cosiddetti POS mobile, ovvero dispositivi più semplici, veloci e convenienti.

Quindi, se sei interessato a capire le differenze tra questa tipologia di POS e i classici POS tradizionali consulta l’articolo della stessa SumUp.

Detto ciò, spero di averti fornito delle buone risposte e di averti aiutato a scegliere effettivamente la migliore soluzione per la tua impresa.

Conclusione

Per qualsiasi domanda o richiesta ti invito a utilizzare il form di contatto che trovi sul sito oppure, cliccando su questo link troverai tutti i nostri account social tramite i quali potrai fruire di vari contenuti supplementari e restare aggiornato sulle ultime pubblicazioni.

A tal proposito, ti invito a dare un’occhiata a tutti gli altri contenuti presenti nella sezione articoli.

Se invece apprezzi il nostro lavoro e vorresti contribuire al progetto e alle spese da esso derivanti con una piccola donazione, ti invito ad utilizzare questo link.

A presto.

Articoli Correlati

Come ottenere NFT gratis

Indice Presentazione Cos’è un NFT Cos’è CoinMarketCap Come ottenere NFT gratis Recap Conclusione Presentazione Benvenuto in questo nuovo post. Oggi, dopo molto tempo, torniamo a parlare di blockchain e, in

Leggi Tutto

Ho avuto un sacco di sogni quando ero un ragazzino, e penso che gran parte di ciò sia nato dal fatto che ho avuto la possibilità di leggere molto

Bill Gates
Articoli Consigliati
Sponsor
Seguici su Facebook
Esplora