fbpx
LaptopLifeStyle

Blockchain e Criptovalute: Wallet per Criptovalute

criptovalute wallet
Image by Tumisu from Pixabay

Indice

Presentazione

Benvenuto in questo nuovo post. Oggi parliamo ancora una volta di blockchain e criptovalute. Dopo aver discusso alcuni dei concetti fondamentali riguardo il funzionamento complessivo del sistema, in questo articolo, entreremo nel dettaglio cercando di capire al meglio il concetto di wallet di criptovalute.

In particolare, andremo a parlare di wallet di criptovalute cercando di capire di cosa si tratta e descrivendone, in linea di massima, le varie tipologie.

Ma prima di iniziare, se non sei abbastanza ferrato sull’argomento, ti consiglio di leggere prima gli articoli precedenti di questa rubrica:

Wallet

Nell’ultimo articolo ci siamo lasciati con questo quesito: “Come fare a comprare, spostare e gestire delle criptovalute?”.

Per rispondere a questa domanda è necessario rifarsi al concetto di wallet digitale.

Un wallet, nel contesto di una blockchain, ed in particolare parlando di criptovalute, è uno strumento che ci permette di gestire in maniera semplificata le nostre chiavi pubbliche e private e di conseguenza i nostri indirizzi.

In linea generale, può essere visto come il luogo dove poter gestire le nostre coin, senza però essere strettamente collegato ad esse.

Infatti, come abbiamo già detto, uno dei punti di forza della blockchain risiede nella decentralizzazione. Per questo motivo, le nostre criptovalute non saranno mai in un solo luogo come accade con il denaro fiat.

Contrariamente, saranno ovunque nello stesso momento, essendo il risultato delle transazioni in entrata e in uscita di un indirizzo. E, queste ultime, come sappiamo, sono scritte in maniera indissolubile nel registro della blockchain.

Tipologie di Wallet

Attualmente abbiamo a disposizione 4 tipologie principali di wallet che differiscono tra loro in termini di semplicità di utilizzo e in maniera inversamente proporzionale in termini di sicurezza.

In relazione alla questione sicurezza, i vari wallet si possono dividere in cold e hot wallet, in base al loro rapporto con la rete internet.

Un hot wallet è un wallet collegato in qualche maniera alla rete internet. Contrariamente, un cold wallet è un wallet che ha agito solo ed esclusivamente offline. Come è facile immagine un cold wallet è di gran lunga più sicuro poiché meno soggetto ad intromissioni dall’esterno.

Ma, tralasciando per un momento la questione hot e cold storage, andiamo ad individuare le 4 tipologie di wallet:

  • Paper wallet
  • Exchange wallet
  • Software wallet
  • Hardware wallet

Paper Wallet

Il paper wallet è la forma in assoluto più sicura per conservare le nostre criptovalute. Di contro, comporta alcune difficoltà nella gestione delle stesse.

Rappresenta la soluzione ideale per chiunque abbia intenzione di acquistare delle coin e “dimenticarsene” per lunghi periodi con la speranza di un aumento sostanziale del valore.

Il paper wallet, come lascia intendere il nome stesso, non è altro che un foglio di carta sul quale andiamo a scrivere la coppia chiave privata-pubblica opportunamente generata.

Software Wallet

Un software wallet consiste in un’applicazione installabile su computer o smartphone che si preoccupa di rendere semplice la gestione dei nostri fondi, codificando la chiave privata con una password a nostra scelta.

Tramite queste applicazioni è possibile inviare, ricevere e controllare le proprie transazioni in maniera molto intuitiva.

In questo caso, la sicurezza del wallet, oltre a dipendere da come il software è stato realizzato, è direttamente proporzionale alla salubrità del dispositivo sul quale è installata.

Se sei alla ricerca di un software wallet per smartphone semplice ed efficace, dai un’occhiata alla nostra recensione di change.

Exchange Wallet

In questa categoria, rientrano tutte quelle piattaforme o siti che permettono lo scambio semplificato di criptovalute tra i vari utenti, ponendosi come intermediarie dell’acquisto.

Questo modello è sicuramente quello che ha avuto più successo in assoluto. Un esempio, a tal proposito, potrebbero essere le multimiliardarie Binance o Coinbase.

Il trend positivo di tali piattaforme risiede nella semplicità d’utilizzo delle stesse, con notevoli vantaggi per il consumatore. In effetti, utilizzando Coinbase, per esempio, chiunque senza particolari competenze, può acquistare bitcoin o ethereum, in pochi semplici passaggi.

Tuttavia, non è tutto oro ciò che luccica. Infatti, tramite questo tipo di wallet la gestione delle chiavi è completamente demandata al fornitore del servizio.

Dunque, benché possa sembrarlo, l’utente non sarà mai l’effettivo e unico proprietario delle criptovalute acquistate tramite exchange. Questo concetto è sintetizzato da uno slogan molto utilizzato nella community cripto ovvero: “not your keys, not your coins”.

Nonostante questo, un exchange potrebbe essere un buon primo punto di partenza per approcciarsi al mondo delle criptovalute e iniziare a maneggiare coin. Al contrario, non è assolutamente consigliato per utenti esperti che credono molto nel progetto e che quindi tendono ad acquistare grossi quantitativi di critpovalute.

Hardware Wallet

L’ultima tipologia di wallet è identificata dagli hardware wallet. Questi ultimi sono dei dispositivi molto simili a delle chiavette USB che si occupano di memorizzare, in un’area estremamente protetta, chiavi private e pubbliche facilitando la gestione di queste ultime e dei vari aspetti relativi alle transazioni.

Recap

A questo punto possiamo dire di aver sicuramente capito cos’è un wallet e come questo ultimo possa aiutarci a gestire le nostre criptovalute. A tal proposito, se non l’hai ancora fatto, ti consiglio di dare un’occhiata all’articolo “Recensione Change: Top mobile Cripto-Wallet“, all’interno del quale viene presentato Change, uno dei migliori mobile-wallet sul mercato per comprare e amministrare in maniera intuitiva e semplice decine e decine di cripto-coin.

Conclusione

Per qualsiasi domanda o richiesta ti invito a utilizzare i vari form di contatto che trovi sul sito oppure, cliccando su questo link troverai tutti i nostri account social tramite i quali potrai fruire di vari contenuti supplementari e restare aggiornato sulle ultime pubblicazioni.

A tal proposito, ti invito a dare un’occhiata a tutti gli altri contenuti presenti nella sezione articoli del blog.

Se invece apprezzi il nostro lavoro e vorresti contribuire al progetto e alle spese da esso derivanti con una piccola donazione, ti invito ad utilizzare questo link.

A presto.

Articoli Correlati

Ho avuto un sacco di sogni quando ero un ragazzino, e penso che gran parte di ciò sia nato dal fatto che ho avuto la possibilità di leggere molto

Bill Gates
Articoli Consigliati
Sponsor
Seguici su Facebook
Esplora