fbpx
LaptopLifeStyle

5 consigli utili per risparmiare denaro

risparmiare denaro

Indice

Presentazione

Benvenuto in questo nuovo post. Oggi tratteremo un argomento tanto importante quanto ostico, risparmiare denaro.

In particolare, in questo articolo, ci occuperemo di capire dove e come agire per poter risparmiare più denaro mensilmente, mettendolo da parte per realizzare un desiderio, un acquisto importante o perché no, il sogno di una vita.

È davvero importante?

Ormai, sul web, siamo circondati da persone che ci parlano di metodi di guadagno innovativi. C’è chi ci dice che dovremmo iniziare ad investire, chi ci consigli di fare trading, chi ci parla della possibilità di realizzare un business incredibile da zero.

Dire che tutte queste proposte siano una truffa potrebbe essere una generalizzazione fuori luogo ma, una cosa è certa, davvero poche persone partono dalle basi.

E, come avrai capito, alla base di tutto questo c’è il risparmio. Il risparmio è la chiave per poter intraprendere nuove iniziative nonché l’unico modo per poter davvero trascorrere una vita tranquilla, priva di qualsiasi incertezza finanziaria.

Risparmiare è difficile

So che ti sarebbe piaciuto scoprire il metodo definitivo per poter mettere da parte cifre astronomiche ogni mese ma, purtroppo la verità è un’altra. Oggi, risparmiare è difficile.

Infatti, senza considerare tutti quegli aspetti socio-economici che ogni giorno sentiamo menzionare, risparmiare è difficile per diversi motivi.

Prima di tutto, siamo immersi in una società orientata al consumo in cui giorno dopo giorno siamo vittime di bisogni indotti. In secondo luogo, la nostra natura ci spinge a concederci più vizi di quanti siano realmente necessari.

Quindi si, risparmiare è difficile ma non impossibile altrimenti non saremmo qui a parlarne.

Servizi in abbonamento

Hai notato quanti servizi in abbonamento nascono giorno dopo giorno?

Se la risposta è no, probabilmente ti sei perso qualcosa. In effetti, siamo praticamente circondati da servizi in abbonamento, specialmente a fatturazione mensile.

Possiamo citare la nostra tariffa telefonica, Amazon Prime, Netflix, Spotify, Audible, Google Drive, Playstation Network, Xbox Live, Sky, Google Play.

E, ti assicuro che la lista potrebbe divenire davvero molto più lunga. La verità è che le aziende hanno capito che questo modello di business conviene. L’utente finale tende a prestare maggiore attenzione a una spesa unica rispetto a una spesa frazionata nel tempo anche a parità di prezzo.

Quello che voglio dire è che probabilmente, se Netflix ti facesse pagare subito 203,88€ piuttosto che 16,99€ al mese ci penseresti due volte prima di effettuare un acquisto del genere. La verità però è che si tratta sempre di 203,88€.

Quindi, presta attenzione ai servizi in abbonamento. Monitora quanto ti vengono a costare annualmente e soprattutto disdici quegli abbonamenti che non ti servono effettivamente.

Cena fuori?

Quanto spesso mangi fuori casa? Ti sei mai chiesto quanto risparmieresti se una volta su due anziché cenare in un locale con gli amici cucinassi qualcosa a casa?

Allo stesso modo, hai idea di quanti soldi potresti risparmiare preparando un pranzo a sacco per la pausa pranzo?

Probabilmente non ci hai mai fatto caso ma, proprio come nel caso dei servizi in abbonamento questa tipologia di spesa ricorrente, di solito, è uno dei motivi per cui a fine mese ci si arriva a stento.

Infatti, generalmente, mangiare a casa costa meno di 5€ al giorno mentre, come puoi ben immaginare, facendo tutti i pasti fuori casa, potresti tranquillamente sfiorare i 30-40€ al giorno.

Monitorare le spese

Per quanto ci siano delle regole generali di risparmio, ognuno di noi è diverso. C’è chi tende a spendere più soldi per il cibo, chi per il proprio svago.

Quindi, una buona idea potrebbe essere quella di creare un report mensile delle tue spese dividendole per categoria. Solo in questo modo potrai effettivamente capire dove agire.

A tal proposito, potresti utilizzare un comodo foglio excel oppure l’intramontabile coppia foglio e penna. Non importa il come, l’importante è catalogare ogni minima spesa.

Fondi di emergenza

Uno dei motivi per cui vale la pena risparmiare, come detto, è la stabilità finanziaria. Ma che vuol dire stabilità finanziaria?

Hai presente quella brutta sensazione che provi quando hai già consumato il tuo stipendio mensile e la tua automobile smette di funzionare?

Questa situazione è sintomo di instabilità finanziaria. Essere stabili da un punto di vista finanziario ti permette di rispondere prontamente a emergenze e problematiche senza dover stravolgere le tue abitudini, chiedere denaro in prestito o convivere con il problema.

L’unico modo che hai per poter far ciò è avere del denaro pronto, messo da parte preventivamente, proprio per questo tipo di situazioni. A questo punto, ti starai chiedendo “okay ma come dovrei fare? Dove dovrei lasciare i miei soldi?”.

A questo domanda c’è solo una risposta: fondo di emergenza.

Un fondo di emergenza è uno strumento finanziario con le seguenti caratteristiche:

  • Affidabile e sicuro
  • Rendimenti bassi o nulli
  • Nessun vincolo sui prelievi di denaro

Come puoi notare, ripensando all’esempio precedente,è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno.

Ora la palla passa a te. Per iniziare, ti consiglio di dare un’occhiata all’approfondimento sui fondi di emergenza scritto da N26, un’azienda fintech che offre un servizio di online banking ampiamente recensito in un nostro articolo.

Cashback e comparatori di prezzi

Abbiamo parlato di spese inutili ma, purtroppo, ogni tanto è necessario effettuare delle spese. Per esempio, non è possibile evitare di pagare la bolletta della luce oppure comprare una nuova lavatrice se la vecchia è ormai rotta.

Insomma, ci sono spese inevitabili. Per tutte queste spese, ci sono diversi modi per risparmiare/recuperare qualche euro.

Per esempio, se avessi bisogno di un nuovo frigorifero, non ti limitare al tuo negozio online preferito, ma compara i prezzi e cerca offerte. Internet è pieno di siti che ti permettono di confrontare istantaneamente migliaia di prezzi, su qualsiasi prodotto.

Per concludere, posso consigliarti BuyOn, una piattaforma tramite la quale poter ricevere un cashback sulla maggior parte degli acquisti effettuati sugli store online più famosi. Per approfondire, potresti dare un’occhiata al nostro articolo dedicato.

In ultima istanza, stai sempre attento alle commissioni. Se ci fai caso, quasi ogni bolletta che paghi, ogni prelievo o deposito di denaro e molte altre operazioni quotidiane comportano delle commissioni apparentemente irrisorie. Detto ciò, sappi che le alternative non mancano, puoi risparmiare quei soldi.

Conclusione

Per qualsiasi domanda o richiesta ti invito a utilizzare i vari form di contatto che trovi sul sito oppure, cliccando su questo link troverai tutti i nostri account social tramite i quali potrai fruire di vari contenuti supplementari e restare aggiornato sulle ultime pubblicazioni.

A tal proposito, ti invito a dare un’occhiata a tutti gli altri contenuti presenti nella sezione articoli del blog.

Se invece apprezzi il nostro lavoro e vorresti contribuire al progetto e alle spese da esso derivanti con una piccola donazione, ti invito ad utilizzare questo link.

A presto.

Articoli Correlati

Ho avuto un sacco di sogni quando ero un ragazzino, e penso che gran parte di ciò sia nato dal fatto che ho avuto la possibilità di leggere molto

Bill Gates
Articoli Consigliati
Sponsor
Seguici su Facebook
Esplora